ANCHE QUANDO HASHEM E’ NASCOSTO, Ve AFILU be HASTARA

ANCHE QUANDO HASHEM E’ NASCOSTO, Ve AFILU be HASTARA

30/04/2019 Off di Miriam Oryah

Questo canto è tratto da un versetto di Rabbi Nachman, che dice di non disperarsi mai, perché in tutte le prove della vita, facili o difficili, lì si nasconde Hashem Benedetto che ce le ha mandate per la nostra crescita spirituale e ci sostiene sempre con l’amore della Sua Luce divina.

VE’AFILU BE HASTARAH

Gam ki elech beghe zalmavet lo irà rà, ki Attà immadì (Anche se vado nella valle dell’ombra della morte, non temerò alcun male, perché Tu sei con me)

Gam me’achorei hadvarim hakashim ha’ovrim alecha, (Anche dietro le difficoltà che incontri)

Ani omed, Ani omed, Ani omed. (Io sono lì). (2 volte)

Ve afilu be hastarah – shebetoch ha hastarah (anche nel nascondimento nel nascondimento)

bevadai gam sham nimtzah Hashem Yitbarach (Hashem Yitbarakh è certamente anche lì) (2 volte)

Gam me’achorei hadvarim hakashim ha’ovrim alecha, (Anche dietro le difficoltà che incontri)

Ani omed, Ani omed, Ani omed. (Io sono lì). (2 volte)

Ve afilu be hastarah – shebetoch ha hastarah (anche nel nascondimento nel nascondimento)

bevadai gam sham nimtzah Hashem Yitbarach (Hashem Yitbarakh è certamente anche lì) (2 volte)

Gam me’achorei hadvarim hakashim ha’ovrim alecha, (Anche dietro le difficoltà che incontri)

Ani omed, Ani omed, Ani omed. (Io sono lì). (5 volte)

 (c’è anche quest’altra bella versione, ma cantata con pronuncia ebraica ashkenazita)

Seguici e fa like!
error