Illuminazione spirituale

Illuminazione spirituale

06/02/2019 Off di Miriam Oryah

La Cabalà insegna che il nostro lavoro principale per illuminare noi stessi e il mondo intero è l’emunà: fiducia nell’esistenza dell’En Sof Infinito/Hashem che ci ama immensamente indipendentemente da tutto e bitachòn: fiducia totale nel Suo aiuto che ci circonda 24 ore al giorno, sette giorni su sette, in quanto Suoi figli benedetti.

Hashem ama la molteplicità, per questo ha creato 7 miliardi di esseri umani, e altre creature, animali, pesci, uccelli, vegetali, alberi, minerali.

Nel corso dei millenni dalla creazione del mondo, la nostra anima si è incarnata di volta in volta, salendo sulla scala dell’ordine naturale, passando dal regno minerale, a quello vegetale, poi in quello animale arrivando finalmente al regno degli esseri umani, a coronamento del suo percorso di evoluzione della coscienza e consapevolezza.

Ognuno di noi ha un angelo custode incaricato quale shaliach/inviato di Hashem di vigilare su noi e proteggerci. Le ideologie umane sono false e vanno in direzione opposta alla Hashgachà pratìt (Divina Provvidenza) divina. Tutti devono avere le stesse cose sostengono i comunisti, i capitalisti dicono che chi è miliardario è migliore degli altri, senza tenere conto che le nostre missioni ci sono state assegnate da Hashem che dà ad ognuno di noi con la Sua Intelligenza Infinita, i mezzi materiali, psicologici, mentali e spirituali i tempi per adempiervi. Inoltre ci sono i meritevoli e no. Quindi le ideologie umani sono antitetiche alla provvidenza divina.

Il motivo per cui ci troviamo su questo pianeta è che Dio ci vuole in esistenza, che ad ognuno è stata assegnata la sua porzione e che ognuno di noi ha una missione UNICA, che solo noi possiamo compiere. Ognuno di noi è responsabile del suo tassello in questo grande puzzle che è la creazione, e ad ognuno di noi sono stati forniti i mezzi e le capacità personali per adempiere al nostro lavoro di correzione spirituale interiore ed esteriore.

Mai paragonarsi agli altri o a quello che gli succede, perché non sappiamo cosa abbiamo fatto in vite precedenti e le correzioni che siamo venuti a fare, è totalmente sbagliato invidiare la ricchezza e i possessi altrui, perché è stato tutto prestabilito dall’Intelligenza cosmica che chiamiamo Dio e che non possiamo comprendere con le nostre menti umane limitate, ma bisogna confidare completamente nella Sua Bontà illimitata, e che è tutto per il nostro bene.

Se ci mettiamo in ascolto della nostra voce “sottile e silenziosa” (kol demama dakà), la voce della nostra anima, riusciremo a completare la nostra missione in questa vita temporanea e a ricevere la ricompensa per la vita nell’eternità.

Se ti interessano questi articoli, iscriviti alla nostra scuola di cabalà via e-mail. Maggiori informazioni scrivendo a scuoladicabala@gmail.com

Seguici e fa like!
error