La nostra preghiera crea i nostri angeli custodi e aumenta il livello della nostra anima

14/12/2016 Off di Miriam Oryah

Con ogni preghiera spontanea che preghiamo a Dio, con ogni salmo che recitiamo, creiamo un angelo, ovvero energia luminosa positiva che ci avvolge e protegge. Più salmi preghiamo, più preghiere spontanee diciamo, più il campo magnetico luminoso intorno a noi si amplia, si rafforza e ci fa da scudo contro le avversità della vita.

Gli effetti di queste preghiere sono estremamente benefici perché ci colleghiamo maggiormente al divino, da cui in cambio riceviamo benedizioni, inspirazioni su come agire nel modo giusto nella nostra vita, e tutto quello che ci serve per la nostra missione nel mondo. Attraverso la preghiera spontanea e dei salmi capiamo che non siamo mai soli, che la nostra anima dentro il nostro corpo che è una parte del divino è sempre con noi, e che l’energia benefica degli angeli mandati da Dio ad aiutarci e proteggerci è una diretta conseguenza del nostro impegno spirituale con la preghiera e la nostra generosità verso gli altri.

E’ un’ottima cosa circondarsi di persone positive, impegnate come noi sul cammino spirituale, e la lettura e lo studio di testi sacri, oltre che alla beneficenza e opere di bene.

Al contrario, il linguaggio volgare e negativo crea energie negative, che ci creano dei buchi energetici nella nostra aurea, la luce dell’anima che circonda il nostro corpo, e la volgarità e la sporcizia morale ci portano in basso, in direzione opposta all’Uno Infinito e alle Sue Benedizioni. Bisogna evitare in ogni modo di ascoltare il linguaggio volgare e becero, che influenza anche il nostro pensiero, sporcandolo, evitare in tutti i modi la televisione i giornali con le relative volgarità che comunicano, e frequentare solo persone moralmente e spiritualmente positive.

Cercare sempre di essere sempre un faro di luce e positività, se vogliamo ricevere le stesse cose dagli altri. Noi siamo quello che diamo: diamo luce e riceveremo luce. Siamo quello che pensiamo e crediamo, siamo quello che diciamo: in essenza siamo anime avvolte in un corpo.

Più diventiamo spirituali più inondiamo questo mondo di luce, e lo riempiamo di angeli. Preghiamo di scegliere sempre questa direzione creativa e luminosa, e non cadere mai nel suo opposto, Dio non voglia, che significa malattia, difficoltà economiche, mancanza di pace familiare.

Facciamo del bene e riceveremo del bene. Questo consiglio vale per tutti i tempi.

Se ti interessano queste lezioni iscriviti alla nostra scuola di cabala via e-mail. Per maggiori informazioni scrivere a scuoladicabala@gmail.com

Seguici e fa like!