Il nostro lavoro qui per la nostra felicità nel mondo dell’eternità

Il nostro lavoro qui per la nostra felicità nel mondo dell’eternità

15/08/2019 Off di Miriam Oryah

In due parole semplici: lo scopo della vita è attaccarsi a Dio (devekut) tramite lo studio della conoscenza più sublime che Lui ci ha dato: la Torah.

Questa è l’unica cosa che porteremo con noi nel mondo dell’eternità, questo è l’unico conto “bancario” che ci servirà lassù: la conoscenza spirituale e la consapevolezza che abbiamo acquistato qui in terra. Con quella costruiamo la nostra casa futura e il nostro benessere in Alto dove potremo finalmente goderne per sempre.

Qui lasceremo tutti gli averi fisici, soldi, investimenti, case, materialità.

Nel mondo della spiritualità ci portiamo solo la nostra spiritualità, la nostra luce.

Il nostro benessere lassù dipende dal nostro lavoro spirituale oggi, dipende dal nostro accumulo di conoscenza della Torah e soprattutto della sua anima, la Kabbalah. E dalle opere di bene, il nostro essere dei donatori anziché il contrario.

Con la nostra preparazione qui riceveremo la nostra ricompensa in alto che è l’illuminazione più grande possibile del Ziv haShekhinà, dell’Uno Infinito, che è la beatitudine eterna e la vita del Mondo a Venire.

Questo è lo scopo della nostra scuola e del nostro sito.

Seguici e fa like!
error