Tre insegnamenti del chasidismo

27/01/2017 Off di Miriam Oryah

Il chassidismo ci ha trasmesso tre insegnamenti fondamentali per vivere bene:

1) Non lasciarsi mai andare alla disperazione.
2) Non diventare mai tristi.
3) Non avere mai rimpianti

I Chassidim evitano di rimuginare sul loro passato, perché secondo le loro guide spirituali, contemplare il passato non ha nessun scopo positivo per il futuro: ci creiamo invece un’ossessione malsana per le nostre trasgressioni passate e questo ci impedisce di occuparci del nostro tikun/trasformazione personale e quella del mondo.

Il Rebbe di Gur dice:

Il presente, questo “adesso”, che è il momento in cui stiamo parlando, non esisteva quando il mondo è stato creato e non ritornerà mai più. L’attuale “adesso” è stato preceduto da un altro “adesso” e sarà seguito da un altro “adesso”. Ogni “adesso” ha il suo compito divino unico. Chi pensa costantemente ai peccati che ha commesso, riguardo al male che ha fatto, è occupatissimo in quei pensieri, perché ci immergiamo in qualunque cosa stiamo pensando. Tutta la loro anima è immersa in questi pensieri negativi e quindi sono immersi nel male. Trovandosi in una situazione del genere non sono in grado di ritornare sulla retta via … .Inoltre c’è anche il pericolo che questi pensieri possano portare alla tristezza … non importa se si spinge il fango da questa o quella parte, rimane sempre fango. “Ho peccato o non ho peccato?” Che bene ne può derivare al Cielo se continuo a farmi questa domanda? Avrei potuto invece creare una collana di perle e questo sì che avrebbe causato gioia in Cielo. Come è scritto: “Allontanati dal male e fai il bene.” (Salmi 34,15, 37,27): non soffermarti sul male, fai invece cose buone. Se abbiamo fatto qualcosa di sbagliato, possiamo compensarlo facendo qualcosa di buono.

Quando sprofondiamo nei pensieri riguardo ai peccati e alla cose negative che abbiamo fatto in passato, non possiamo cambiare. La legge ebraica, l’halakha, si concentra invece sull’auto-miglioramento, la nostra trasformazione in bene, perché questo è quello che vuole l’En Sof Infinito.

Se ti interessano queste lezioni iscriviti alla nostra scuola di cabala via e-mail. Per maggiori informazioni scrivere a scuoladicabala@gmail.com

Seguici e fa like!